Dati tecnici
..

Inizialmente è stato costruito per trattare le acque luride e meteoriche dei Comuni di Agra, Barbengo, Carabbia, Carabietta, Gentilino, Grancia, Montagnola, Pambio Noranco e Pazzallo.
Successivamente con risoluzione del 10 agosto 1983, il Consiglio di Stato modificava il piano cantonale di risanamento, invitando i Comuni di Melide, Vico Morcote e Carona ad allacciarsi all'impianto di Barbengo.
Lo sviluppo demografico e l'allacciamento dei Comuni citati hanno reso necessario un anticipo delle opere d'ampliamento, rendendo, nel contempo, opportuna, un'ottimizzazione ed un potenziamento dell'impianto.

Le condizioni di immissione nella Roggia Scairolo, considerate per il dimensionamento sono le seguenti:
fosforo 0.2 mg/l
sostanze disciolte 5.0 mg/l
abbisogno di ossigeno (BOD5 10.0 mg/l
azoto ammoniacale in estate 1.0 mg/l
azoto ammoniacale in inverno 2.0 mg/l

Lo scopo dell'impianto di depurazione è quindi di ridurre in modo drastico il carico inquinante delle acque luride domestiche e industriali del comprensorio, imitando i processi naturali di depurazione.

Il Consorzio del Pian Scairolo, nell'ambito dei lavori di ampliamento e potenziamento ha ritenuto di primaria importanza ridurre in modo drastico la presenza di acque chiare e pulite nelle canalizzazioni private, comunali e consortili, e ha invitato i comuni consorziati ad attuare tutte le misure necessarie per ottenere questo importante obiettivo.

Il nuovo impianto permette di garantire la balneabilità del lago Ceresio, l'approvvigionamento dal lago di acqua potabile, la conservazione del patrimonio ittico e la protezione della salute degli uomini e degli animali.

..

L'impianto di depurazione delle acque del Pian Scairolo è dimensionato per una capacità massima di 20'000 abitanti equivalenti, idraulici e biologici. La portata a tempo secco (media su 14 ore) è di 150 l/s, mentre la portata in tempo di pioggia è di 300 l/s.

Opere d'entrata
2 viti d'Archimede a 2 velocità, con una portata massima per vite di 150 l/s.

Griglie
1 griglia grossa di 0.8 cm e 2 griglie fini di 0.3 cm dopo il dissabbiatore, con lavaggio del grigliato.

Dissabbiatore
1 dissabbiatore rettangolare del volume di 120 mc con un sistema automatico di lavaggio della sabbia.

Trattamento meccanico
Sollevamento intermedio con 2 viti d'Archimede con una portata massima per vite di 175 l/s.

Decantazione primaria
2 decantatori di 360 mc cadauno di 30 m di lunghezza e 5 di larghezza.

 

Trattamento PH con calce (idrossido di calce)
3 cisterne di 1'000 litri l’una con miscelazione. Si ottiene un latte di calce.

 

Defosfatazione
Pompette dosatrici di solfato di alluminio, che rilasciano ca. 3,5 litri all’ora per pista. Questo serve a diminuire i fosfati e a migliorare la trasparenza dell’acqua.

Biologia
2 bacini di aerazione di 441 mc cadauno, a flusso trasversale e 2 bacini di aerazione di 470 mc cadauno, a flusso longitudinale.

Decantazione finale
2 bacini di decantazione a flusso trasversale, con un volume di 555 mc per bacino e 2 bacini di decantazione a flusso trasversale, con un volume di 605 mc per bacino.

Biofiltrazione
Impianto di biofiltrazione a biomassa nitrificante, con 5 celle.

Filtrazione
3 filtri a sabbia Häny (Dyna Sand).

Trattamento dei fanghi
Due digestori primari di 580 mc cadauno riscaldati 2 ispessitori per lo stoccaggio dei fanghi non riscaldati di 478 mc cadauno.

Disidratazione
Pressa a nastro.

Costi di costruzione
L'impianto è stato realizzato in 5 anni ed è costato Fr. 27'000'000.– sussidiato dalla Confederazione nella misura del 36% e dal Cantone nella misura di ca il 15%.

Progettisti
L'opera è stata progettata dallo studio d'ingegneria Mauri & Banci SA con la consulenza architettonica dell'architetto G. Giudici e le consulenze specialistiche degli Studi Visani – Rusconi & Talleri e Elettroconsulenze Solcà SA.

..
L'impianto in cifre (2015)

Volume acque in entrata

1'900'000 m3 / anno, equivalenti abitanti idraulici al giorno 14'450

Dati laboratorio

Carico BOD 5 entrata 733 kg, uscita 135 kg, reso 98.3%, equivalenti abitanti allacciati al giorno 12’210

Carico fosforo totale Ptot

Entrata 7'977 kg, uscita 135 kg, reso 98.3%, equivalenti abitanti allacciati al giorno 12’856

Volume fanghi freschi

12'700 m3


Volume fanghi smaltiti termovalorizzatore

1'396 tonnellate

Materiale smaltito

Grigliato (rifiuti misti) 55 tonnellate

Sabbia 14 tonnellate

Superficie comprensorio edificabile

461 ettari

Canalizzazioni

28'833 metri lineari + 4'497 prementi
Totale 48'650 metri